Torna in alto

"Paesaggi interdimensionali" - un profondo scambio in un padiglione futuristico: Unseen 2019

Unseen è tornato ad Amsterdam per la sua ottava edizione dal 20 al 22 settembre 2019. Come negli anni precedenti, Fujifilm si è presentata come partner alla mostra di quest'anno con un padiglione futuristico e ha creato una piattaforma di scambio, i nostri prodotti di carta fotografica e la Fujifilm Faculty.

 

La Facoltà Fujifilm

Il concetto di base: Volevamo promuovere i nostri prodotti andando in profondità ed essendo "aperti" e accessibili. I nostri obiettivi principali: incoraggiare lo scambio, l'incontro e la discussione attraverso conferenze, tavole rotonde e workshop - per conoscere meglio le esigenze e i desideri degli utenti e creare prodotti per gli appassionati di fotografia.
Insieme volevamo pensare al futuro, creare, evolvere e formare partnership sostenibili per i progetti futuri.

Durante la mostra abbiamo promosso la carta fotografica originale tramite:

  • Opuscolo Open Gallery Night prodotto su carta standard Album
  • La nostra più recente carta fotografica Professional Paper Maxima, che è stata presentata come stampa per il progetto Woven Matters
  • Professional Paper Maxima per un articolo nel quotidiano olandese ''Het Parool'' come edizione speciale stampata solo per i lettori di Parool
  • Workshop con il fotografo Andrea Grützner https://andreagruetzner.de/
  • Un curatore/relatore parla con Marga Rotteveel  

 

Dipingere con la luce di Liz Nielsen

In linea con lo spirito investigativo di Fujifilm e per la seconda edizione della Fujifilm Faculty, abbiamo presentato Liz Nielsen, altra artista di tutto rispetto. Liz Nielsen è una fotografa di Brooklyn, i cui lavori sono stati esposti a New York, Chicago, Parigi, Londra, Amsterdam e Berlino.
Le sue fotografie sono realizzate in camera oscura analogica a colori con negativi fatti a mano e fonti luminose improvvisate.

"Paesaggi che trascendono" - l'immagine senza fotocamera

Il fascino per tutta la vita dell'artista per il colore luminoso l'ha spinta a mettere da parte la macchina fotografica, utilizzando invece i suoi materiali fotografici per catturare pure rappresentazioni della luce. Attraverso la stratificazione di esposizioni e filtrazioni di luce su carta fotografica in camera oscura, l'artista crea dimensioni innovative, paesaggi e oggetti apparentemente fuori dal nulla. Le opere di Nielsen occupano uno spazio della fotografia che raramente viene esplorato: l'immagine senza macchina fotografica.

Sotto il caldo sole autunnale, il pubblico ha avuto modo di comprendere come Nielsen lavora con la luce come macchina fotografica e cosa ha sperimentato durante l'uso di FUJIFLEX/CLEAR e l'importanza della selezione dei materiali. Durante il suo intervento speciale di artista ha spiegato come utilizza la carta fotografica per creare fotogrammi a contatto 1:1 e perché la luce, il buio e la materialità sono aspetti essenziali del suo lavoro.
La principale attrazione: Fujifilm e Liz Nielsen hanno creato un video incentrato sulla sua visione e sul suo lavoro di artista, utilizzando Fujifilm FUJIYFLEX Original Photo Paper. Guarda qui il lavoro di Liz Nielsen: https://www.youtube.com/watch?v=ZrYkNxr6Nhc